Project Description

La A.S.D Cairese annuncia il nuovo assetto dell’area comunicazione per la stagione 2020/2021. Michael Traman sarà il responsabile dell’area “comunicazione” della società, curerà i rapporti con la stampa e la promozione delle numerose iniziative del nostro sodalizio. Sarà coadiuvato da Daniele Siri, il quale svolgerà il ruolo di addetto stampa della prima squadra, e dai dirigenti Daniel Toro e Filippo Robaldo, che avranno il compito di sviluppare la parte “social”. Inoltre, Fabrizio Ghione contribuirà alla realizzazione della grafica mentre Silvano Baccino sarà il fotografo ufficiale.

Il direttore generale Franz Laoretti spiega così la scelta di ampliare il reparto “comunicazione” della società: “Abbiamo pensato che la mole di lavoro prodotta dalla nostra realtà meritasse una giusta ribalta e per questo abbiamo deciso di creare un team che possa curare l’immagine della Cairese a 360° gradi. La Cairese infatti, oltre ad avere un importante settore giovanile che vanta quasi 300 iscritti e una prima squadra sempre protagonista nel campionato di Eccellenza, organizza manifestazioni di rilievo internazionale che rappresentano un vanto non soltanto per noi ma per tutta una comunità. L’idea è proporre una comunicazione innovativa, che tocchi tutti i diversi aspetti del mondo Cairese e che faccia sì che si parli di noi in maniera quotidiana. Vogliamo proporre un lavoro di qualità caratterizzato da grande professionalità. La Cairese ha sempre avuto un sistema di comunicazione di livello, con Manuel Vella prima e Giorgia Scalise poi. Ora, abbiamo davvero un’area stampa importante che svolgerà un ruolo fondamentale per dare risalto a tutte le importanti iniziative che abbiamo in cantiere”.

Questi i commenti del nuovo team dell’area stampa:

“Sono davvero orgoglioso di essere entrato a far parte di una società storica come la Cairese. Una realtà all’avanguardia dal punto di vista calcistico e dell’organizzazione di eventi. L’obiettivo è soltanto uno: raccontare la Cairese e far parlare di Cairese tutti i giorni. Il nostro intento sarà quello di mantenere la luce dei riflettori sempre accesa sul lavoro di tante persone che con passione e sacrificio portano avanti una società gloriosa come la Cairese, che merita una comunicazione di qualità. Cercheremo di essere all’altezza di un compito così importante e stimolante. Un grande grazie alla società che mi ha scelto per questo ruolo”.

Michael Traman, responsabile della comunicazione.

Sin da piccolo, la Cairese ha fatto parte integrante della mia vita: prima come spettatore incredulo degli ultimi lampi di quella  che venne definita la “squadra dei miracoli” poi, con il passare del tempo, nel ruolo di cronista appassionato e fortunato di poter narrare le gesta della fantastica “Cairese dei record” del presidentissimo Brin. Infine, dopo un lungo periodo trascorso nel “semplice” ruolo di tifoso, il ritorno “in prima linea” a raccontare la storia dei gialloblù in un libro dedicato al centenario del club. Tutto ciò premesso, è facile intuire che entrare a far parte della Cairese con un ruolo ufficiale è per me un piacere oltre che un onore immenso, con la speranza di esserne all’altezza.

Daniele Siri, addetto stampa della Prima Squadra.

Entrare a far parte della società che rappresenta la mia città è qualcosa che mi rende molto orgoglioso. Prima di tutto devo ringraziare la U.s.d. Rocchettese 1972 per avermi dato la possibilità, l’anno scorso, di entrare a far parte del mondo calcistico. Sono pochi mesi che collaboro attivamente con la Cairese e devo ringraziare per questo il direttore generale Franz Laoretti per avermi cercato e dato fiducia nell’affrontare questa avventura. Ringrazio tutti i componenti del direttivo societario, mister, dirigenti e atleti per avermi, fin da subito, fatto sentire parte integrante della società. È bello vedere che quando un team desidera realizzare un qualcosa di unico, come il torneo internazionale, tutte le parti della società si attivano per aiutare ed organizzare il tutto. Colgo l’occasione per ringraziare mister Maisano e mister Bruzzone per il lavoro svolto quest’anno e auguro un in bocca al lupo a mister Benzi per l’anno che verrà. Sarà una stagione molto particolare, all’insegna dell’emergenza sanitaria in corso, ma sono sicuro che riusciremo a toglierci delle soddisfazioni.

Filippo Robaldo, dirigente e responsabile comunicazione “social”

Tornare l’anno scorso a vestire questi colori, anche se in un altro ruolo, nell’anno del centenario, per me è stato qualcosa di meraviglioso. È stato come “fare un giro immenso” e tornare a casa. Ho giocato per 7 anni nella Cairese, dai Pulcini agli Esordienti. Poter entrare in società, vivere dall’interno le situazioni che possono avvenire e seguire quotidianamente la 1^squadra rappresenta la realizzazione di un desiderio che avevo da quando ho smesso di giocare. Per questo posso ringraziare il DG Laoretti, ma soprattutto il Ds Matteo Giribone e il Team Manager Andrea Formica, che mi hanno dato fiducia Ho trovato persone pienamente coinvolte nel progetto, dai dirigenti sino agli allenatori. Anche e soprattutto i ragazzi della Prima Squadra. Hanno tutti dimostrato di valere come giocatori, ma in primis come uomini. Ringrazio mister Maisano e mister Bruzzone per quello che hanno portato in questa società, dal punto di vista tecnico sia sotto quello umano. Do il benvenuto a mister Benzi, per il ritorno in quel di Cairo e spero, anche quest’anno, nel mio piccolo, di poter dare un contribuito a una società società che per me è la mia seconda casa.

Daniel Toro, dirigente e responsabile comunicazione “social”

Sono molto contento di essere entrato a far parte di questa grande società. I miei primi pochi mesi con questi colori mi sono serviti per capire la grande storia di questa squadra. Ringrazio il direttore Franz Laoretti e tutta la componente societaria per aver manifestato il loro interesse nel mio ingresso in società. Sono stati tempi duri questi ultimi mesi, ma sono convinto che ne usciremo tutti più forti di prima!

Fabrizio Ghione, addetto realizzazione grafiche.

 

Sono sempre stato tifoso della Cairese e con lei ho passato tante domeniche liete e, ovviamente, anche qualcuna triste, ma mai avrei immaginato di ricevere l’invito a far parte ufficiale della società e questo per me è motivo di gioia oltre che un grosso onore. Scattare foto è sempre stata la mia passione e in questi anni ho immortalato tanti avvenimenti culturali, sociali e ovviamente sportivi della mia Cairo, da ora in poi avrò un motivo in più di fotografare le gesta dei ragazzi in gialloblù, con la speranza di descrivere altre pagine felici della centenaria storia del nostro club.

Silvano Baccino, fotografo ufficiale