Taggia – Cairese 1-0

Home/mitragliate/Taggia – Cairese 1-0

Taggia – Cairese 1-0

TAGGIA – CAIRESE 1-0
GIRIBALDI 6
Disoccupato per tutto il primo tempo, nel secondo arriva, puntuale come un ispettore INPS, la conclusione di Rovella che trova pronto il portiere gialloblù.
Nulla può sul gol di Gerardi al suono della sirena del match.
IL CANTIERE PUÒ ATTENDERE

PRATO 6.5
Ritorna in campo dopo l’infortunio che lo ha tenuto fuori per un mese e mezzo ma nessuno sembra essersene accorto.
Di gran lunga il migliore in campo, gioca tutti e 90 i minuti dimostrando la sua forza e la sua atleticità.
ROBOCOP

NONNIS 6
Il non essere arrivato in tempo sull’avversario in occasione del gol del Taggia, non pregiudica in alcun modo la partita del terzino gialloblù.
Cuore e grinta gettati oltre gli ostacoli fanno di lui uno dei giocatori più apprezzati dalla tifoseria.
OLIO CUORE

FERRARO 6
Il giovane terzino gialloblù viaggia su quella fascia avanti e indietro come un intercity sulla Milano-Napoli.
Nel secondo tempo torna al suo ruolo originale (interno di centrocampo) ma anche lì non sfigura.
TRENITALIA

COCITO 6
Riesce con le sue lunghe leve ad arrivare sugli avversari laddove nemmeno l’immaginazione si osa avvicinare.
Guida la difesa come Pippo Baudo fa al Festival di Sanremo.
MR FANTASTIC

PEREYRA 5
Una domenica sostanzialmente da dimenticare per il centrocampista argentino il quale espone le sue migliori qualità sul campo di Taggia così come un collezionista farebbe con una Fiat Duna.
L’espulsione a metà secondo tempo per una gomitata ad un avversario è la ciliegina sulla torta.
DOMENICA DA COMA

SPOZIO 5.5
È difficile da giudicare la domenica di capitan Spozio perché, diciamocela tutta, quello sceso al Morzacchini era sicuramente il suo gemello, quello meno avvezzo al campo da calcio.
Speriamo solo che da domenica ritorni il gemello più forte.
OMBRE CINESI

CANAPARO 6
dopo l’appello lanciato settimana scorsa, quelli di “Chi l’ ha visto?” hanno ritrovato e riconsegnato alla Cairese il Canaparo dei giorni migliori.
Sicuramente i margini di miglioramento ci sono ancora, ma noi speriamo in un suo definitivo ritorno alle origini.
A VOLTE RITORNANO

TORRA 5.5
Dopo due domeniche a smoccolare in tribuna per la squalifica, torna in campo ma con il fucile caricato a salve perché non riesce quasi mai a far male alla retroguardia giallorossa.
In settimana urge andare dall’armaiolo per fare scorta di munizioni.
TADDEO IL CACCIATORE

BALBO 5.5
Riguardando le foto del passato di Balbo alla Cairese, ci si può solo aspettare un miglioramento della condizione fisica anche perché domenica si è visto poco, soprattutto in fase offensiva.
AMARCORD

DADDI 5.5
dopo il palo in avvio di gara, anche lui sparisce piano piano dal campo fino al momento del cambio quando solo il forte dolore provocato dalle costole lo fermano.
CAVALIERE

GRABINSKI 5.5
Questa volta, a differenza delle precedenti partite, non riesce a cambiare volto alla partita anche se nei minuti conclusivi la sua conclusione a botta sicura finisce sul difensore.
PAPERINO

OLIVIERI 5.5
Entra a metà secondo tempo e dopo pochi minuti si accorge che bisogna remare forte visto che la squadra rimane in 10.
Trotta come un cavallo per difendere il risultato anche se tutto vanificato dal gol allo scadere.
PALIO DI SIENA

PODESTÀ 5.5
Si ferma a 10 vittorie consecutive con una sconfitta che ha il sapore amaro della beffa maturata al tramonto del match.
Dalla sua aveva anche il fatto di avere diversi giocatori acciaccati nemmeno fosse il mister della casa di riposo.
TAUMATURGO

By | 2017-02-02T21:42:18+00:00 gennaio 29th, 2017|mitragliate|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment